Cantante Marcella Bella

Spargi l'amore
Cantante Marcella Bella
Cantante Marcella Bella

Cantante Marcella Bella – La catanese Giuseppa Marcella Bella venne al mondo il 18 giugno 1952. Nel 1965 aiutò Teddy Reno nell’organizzazione di un evento canoro a Misterbianco chiamato Ariccia event of Strangers. Sfortunatamente, la sua vittoria è stata invalidata perché aveva solo tredici anni, due anni al di sotto del limite di età fissato dalla competizione.

Il suo accento siciliano unico rende difficile per le etichette discografiche notarla, nonostante arrivi costantemente prima in tutte le sue competizioni. Marcella riuscì ad assicurarsi un accordo con la CGD dopo aver incontrato Ivo Callegari nel 1968.

Callegari aveva precedentemente prodotto Caterina Caselli. Di conseguenza, pubblicò il suo singolo di debutto a 45 giri nel maggio del 1969. Sul lato A c’è “Un ragazzo nel cuore” di Mogol e Roberto Soffici. La potete sentire eseguire Il clown con sul fondo il gruppo B del Cantagiro.

Nello stesso anno, la casa discografica della cantante le consigliò di registrare Bocca dolce, una versione italiana della popolare canzone degli Archies “Sugar, Sugar”. Alla V Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia, ha eseguito la canzone, ma il pubblico è rimasto solo leggermente affascinato .

Carriera

L’album del 1971 “You are right” di Gianni Bella e Italo Ianne presenta Marcella Bella che esegue la canzone. La canzone fu suonata come parte del segmento giovanile dell’Esposizione Internazionale di Musica Leggera di Venezia del 1971.

Su cinquanta aspiranti artisti – tra cui Edoardo Bennato, Ivana Spagna, Fiorella Mannoia, Riccardo Cocciante e Amedeo Minghi – Marcella e Marisa Sacchetto si sono classificate seconde, ex aequo, dietro Romolo Ferri.

Contiene l’album d’esordio (1972–1973), Canzonissima e Green Mountains.

Marcella ottenne molto quando si esibì al Festival di Sanremo del 1972 con Montagne verdi, una canzone composta da suo fratello Gianni e Giancarlo Bigazzi, il duo responsabile di tutti i grandi successi di Marcella negli anni ’70.

La cantante catanese è stata l’unica tra cinque artisti emergenti del suo gruppo ad arrivare in finale; le altre erano Alice e Marisa Sacchetto. Ha concluso al settimo posto. Il 45 giri collegato vendette oltre mezzo milione di copie. Come la maggior parte delle celebrità degli ultimi anni, Marcella prende il soprannome giocoso di Cespuglio a causa dei suoi capelli testardi e apparentemente ribelli .

Successivamente arrivò alla finale del concorso Canzonissima 1972-1973, dove si classificò al quarto posto, eseguendo “Montagne verdi” di Lucio Battisti, la sua canzone “Io vivrò senza te”, “Sole che nasce sole che mori”, e “Un sorriso e poi perdonami”, che aveva portato fino alla finale.

L’anno successivo fu pubblicato il primo album del giovane cantante, Non hai la minima comprensione dell’amore. L’album è stato dedicato al suo produttore, Ivo Callegari. Renzo Arbore nelle note interne ha elogiato la professionalità e la perseveranza di Marcella, evidenziando il suo primo trionfo a testimonianza di quest’ultimo.

Gli anni Ottanta

All’evento canoro estivo di Saint Vincent del 1980, ha debuttato con il suo nuovo singolo a 45 giri Baciami. Ha partecipato anche al Festivalbar; Rio de Janeiro era il lato B della canzone.Pensa per te, il ritorno di Marcella al Festival di Sanremo nel 1981, fu il suo pezzo meno riuscito e il motivo per cui arrivò nona.

Marcella Bella, l’album, è stato rilanciato nello stesso anno in cui è stato pubblicato. Un’ultima canzone, “Canto amministrazione”, che presenta alla fiera estiva Festivalbar. Una cover italiana di “Don’t walk away” della Electric Light Orchestra con testi scritti da Giorgio Calabrese, “Mi mancherai” è stata pubblicata in autunno come singolo 45 giri.

È stata la sigla del programma televisivo “Domenica”, in cui Sandra Mondaini, Marcella e Pippo Baudo hanno avuto ruoli ricorrenti per i primi tre mesi dell’episodio pilota.Dal suo album del 1982 è tratto il singolo “Problemi”, che l’ha portata al ritorno al Festivalbar e a Saint-Vincent. A Un anno in più collaborano Marcella e Mogol, oltre a Marcella e Dario Baldan Bembo.

I dieci anni

Nel 1990, lui e suo fratello Gianni parteciparono per sei volte al Festival di Sanremo grazie al singolo “Verso l’ignoto” e al suo album di accompagnamento, che fu ri-registrato a Londra con l’aiuto di Geoff Westley e vendette 80.000 copie.

Solo di recente Adriano Celentano ha scelto la canzone “Mi dodondo” da includere nel suo prossimo album. Subito dopo l’uscita dell’album, la CBS, la sua precedente etichetta discografica, pubblicò Canta Battisti. Contiene tutti e sei i brani eseguiti alla Premiatissima ’84 più la bonus track “Ancora tu” da Nell’aria.

Quando il suo album del 1991 Sotto il vulcano non fu completamente promosso a causa di disaccordi inconciliabili con l’etichetta discografica, subì la sua prima grande battuta d’arresto. Il risultato finale è stato che il suo contratto è stato risolto. Sembra che invece di presentare la title track al Festival, Ricordi abbia preferito evidenziare un brano più accessibile, such come “Amici”, che ha eseguito con Riccardo Fogli ed è stato scelto come singolo radiofonico.

Cantante Marcella Bella

Ha pubblicato l’album live Tommaso! nel 1993, lo stesso anno ha avuto il suo terzo figlio, Tommaso. Canzoni come “Io credo”, composta per il Festival di Sanremo del 1994 ma mai eseguita a causa della scarsa accoglienza, sono presenti nell’album insieme alle sue composizioni più famose. Con la sua voce Remo Girone ha aiutato a recitare l’introduzione. Nel mercato secondario puoi trovare moltissime copie dell’album.

Dieci anni fa, nel 2000

L’interprete catalano si è esibito al Concerto di Natale del 2000, trasmesso in diretta dal Duomo di Milano, in un periodo di totale silenzio nelle registrazioni e nei concerti. Ha eseguito la voce solista in “L’Arcobaleno” di Adriano Celentano, una canzone per la quale Gianni Celentano aveva composto la musica alcuni anni prima.

Marcella ha pubblicato il suo secondo album in studio, Passato e presente, nel 2002, dopo aver firmato con Sony Music. Nell’album ci sono Montagne verdi, Nessuno mai e altri vecchi successi, insieme a tre brani inediti.

Ancora una volta come autore, Giancarlo Bigazzi è protagonista della ballabile Fa chic, il primo singolo. Durante la trasmissione su Raiuno Uno di noi di Gianni Morandi, Marcella suggerisce La Regina del Silencio di Renato Zero come secondo singolo. Lei e suo fratello intraprenderanno un tour in tutta la penisola per esibirsi per i fan in estate, dopo l’uscita del loro CD.

E se futuro” di Mina e “Ancora” di Eduardo De Crescenzo sono due classici della canzone italiana che la cantante accettò di buon grado quando il direttore artistico Tony Renis la invitò ad esibirsi al Festival di Sanremo nel 2004. La serata finì per essere la parte più popolare di quella edizione.

Tra il 2000 e

La prima distribuzione digitale dei sei album degli anni ’70 della CGD è stata un cofanetto che includeva cinque di quegli album il 28 settembre 2010. Dal suo arrivo allo show il 7.01.1001, Marcella ha mostrato i suoi significativi successi sulla nuova versione di Raiuno di I Raccomandati nelle ultime sei settimane.

Un inviato di Striscia la Notistica di nome Max Laudadio e Marcella hanno gareggiato a Baila di Canale 5! da settembre a ottobre dello stesso anno. Il nuovo singolo invernale “Malecon” viene pubblicato dall’etichetta indipendente Halidon dopo una pausa di quattro anni.

Luis Frank, che suona nel gruppo cubano Buena Vista Social Club, ha composto e cantato la canzone. Anche gli arrangiamenti del disco e le voci aggiuntive sono stati gestiti da Frank.Nel 2012 la cantante ha debuttato dopo essere stata eliminata dal gruppo esclusivo del Festival di Sanremo.

Nella serata dei duetti avrebbe dovuto eseguire una cover di “L’amore che io niente” con Mónica Naranjo. Il 31 gennaio uscirà Femmina Bella, il prossimo album che celebra la musica e la cultura cubana.

La sessione dell’Avana si è svolta nell’estate del 2011 e ha visto la partecipazione di musicisti cubani. In scaletta artisti come Maurizio Costanzo, Corrado Castellari, Cristiano Malgioglio, Antonio Summa e Gian Pietro Felisatti.

Inoltre, potresti ascoltare Per semper di Adriano Celentano e Veinte Anos di Omara Portuondo, due famose canzoni cubane. A maggio è uscito il CD de L’anima dei matti, che ha avuto la sua prima sessione di registrazione nel 1975 alla Bussola di Viareggio.

Nel 2013, Marcella è entrata a far parte della stimata giuria di Io canto di Canale 5, un concorso per talenti.

L’ultima puntata di Supermercato Chiambretti di Cristiano Malgioglio ha avuto come ospite Marcella. La puntata era incentrata sul remix del brano Femmina Bella, uscito per il download il 3 giugno 2014. Il brano farà parte della Chiambretti Supermarket Compilation, che uscirà su CD durante l’estate.

Dopo quasi un decennio di attività concertistica pressoché inesistente, il cantante si è esibito dal vivo a Toronto, in Canada, al fianco di Fausto Leali all’evento tutto esaurito del Casinò Rama nello scorso inverno.

“Un’altra non ammissione” è stata la prima composizione di Gianni Bella dopo la malattia; Stefano Pieroni, già autore di Uomo Bastardo, ha contribuito al testo. La canzone è stata eseguita per la prima volta al Festival di Sanremo 2015.

“Una bella serata per te… Gianni!Lui e suo fratello Gianni hanno organizzato una festa di compleanno al Teatro Dal Verme di Milano l’8 marzo, e “” è stato il tema principale. Nel corso della messa in onda in prima serata il 9 giugno su Rete 4, sono stati raggiunti picchi di ascolto di 2.500.000 spettatori. Nello stesso dicembre esce l’omonimo album live, contenente le esibizioni registrate quella notte a Milano.

Cantante Marcella Bella
Cantante Marcella Bella

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!