Jannik Sinner Genitori

Spargi l'amore
Jannik Sinner Genitori
Jannik Sinner Genitori

Jannik Sinner Genitori – Sposato con un italiano, Jannik Sinner è entrato nel mondo del tennis il 16 agosto 2001. Nel 2023, ha pareggiato Adriano Panatta per il ranking più alto tra tutti i tennisti italiani con un numero 4 nella classifica mondiale, che ha raggiunto il 2 ottobre. Sinner ha vinto un torneo importante, in particolare l’Australian Open del 2024. Il terzo Oltre alla vittoria nel Masters 1000 al Canadian Open del 2023, ha accumulato altri dieci titoli in singolo dell’ATP Tour. Con un ranking di doppio ai vertici della carriera pari al numero 124 , Sinner ha anche vinto un singolo titolo di tennis dell’ATP Tour.

Sinner ha trascorso i suoi anni di formazione in Alto Adige, una regione dove il tedesco è la lingua ufficiale. Da bambino praticava molti sport, tra cui lo sci, il calcio e il tennis. Sinzer vinse un campionato nazionale di sci quando aveva otto anni. A tredici anni spostò la sua attenzione sul tennis e si trasferì a Bordighera, sulla Riviera Ligure, per allenarsi con l’esperto allenatore Riccardo Piatti.

Sinner ha iniziato a gareggiare professionalmente all’età di 16 anni, nonostante avesse una carriera junior poco brillante. All’età di 17 anni, era diventato uno dei rari giocatori ad essersi assicurato più titoli dell’ATP Challenger Tour. Dopo la sua ascesa nella top 100 nel 2019 e la vittoria alle Next Generation ATP Finals di Milano, è stato nominato Newcomer of the Year ATP.

Nel 2020, Sinner ha ottenuto la sua prima vittoria nella top ten, ha raggiunto i quarti di finale degli Open di Francia e ha vinto il suo primo titolo ATP Tour agli Open di Sofia. Ciò ha continuato la sua scalata tra i primi 50 giocatori del mondo. Nel 2021 ha fatto la storia diventando il primo giocatore nato negli anni 2000 a raggiungere la top 10 del ranking, diventando il più giovane campione dell’ATP 500 al Citi Open 2021.

È arrivato secondo anche al Miami Open Masters. Dopo essere arrivato alle semifinali dei campionati di Wimbledon del 2023, Sinner ha vinto il Canadian Open 2023, il suo primo torneo Masters 1000. Nel 2023, ha capitanato l’Italia alla prima vittoria della Coppa Davis in 47 anni ed è avanzato alle finali ATP.

Negli Australian Open del 2024, Sinner raggiunse la sua prima finale major eliminando in semifinale l’allora numero 1 del mondo Novak Djokovic. Ciò ha posto fine al perfetto record di 20-0 di Djokovic agli Australian Open, che era durato fino a quel momento. Vincendo il suo primo campionato importante, ha recuperato da uno svantaggio di due set per battere Daniil Medvedev in una finale di cinque set.

Infanzia e storia familiare

È stato a San Candido, in Alto Adige, che Johann e Siglinde Sinner hanno accolto il loro figlio Jannik il 16 agosto 2001. La sua prima lingua è il tedesco. Entrambi i suoi genitori lavorano in una baita; è cresciuto nella città natale della famiglia, Sesto. Suo fratello è Marc. L’undicesimo peccatore ha iniziato a giocare a tennis e a sciare quando aveva tre anni.

Durante gli anni 2008-2009, ha gareggiato come uno dei migliori sciatori junior italiani, vincendo il campionato nazionale di slalom gigante all’età di otto anni e arrivando secondo all’età di dodici anni.Sinner ha sospeso il tennis per un anno mentre si allenava per lo sci quando aveva sette anni, ma suo padre ha insistito perché riprendesse comunque. Iniziò a lavorare con Heribert Mayr come suo primo allenatore titolare quando riprese a giocare. Nonostante ciò, il tennis rimase il terzo sport più importante, dopo lo sci e il calcio.

All’età di tredici anni, Sinner ha deciso di passare dallo sci e dal calcio al tennis. Gli piaceva più dello sci poiché poteva competere testa a testa con un avversario e beneficiare di una finestra di opportunità più lunga durante una partita regolare. Inoltre, desiderava uno sport che gli permettesse una completa autonomia, piuttosto che i vincoli di uno sport di squadra come il calcio, in modo da potersi concentrare sulle sue prestazioni.

in Ha ricevuto la benedizione dei genitori prima di partire per Bordighera, in Liguria, sulla Riviera Ligure, per allenarsi al Piatti Tennis Center con Riccardo Piatti e Massimo Sartori. L’undicesimo Sinner risiedeva presso la famiglia di Luka Cvjetković , che era uno dei suoi allenatori, al centro. L’anno 19. Due volte alla settimana era il programma di allenamenti di tennis di Sinner prima che iniziasse ad allenarsi a tempo pieno con Piatti.

Prime esperienze professionali

Nel 2016, Sinner ha fatto il suo debutto nel circuito Junior della International Tennis Federation , il massimo tour junior. Quando il 2017 è giunto al termine, ha spostato la sua attenzione principalmente sul tour professionistico, nonostante la sua carriera junior mista. Pur avendo partecipato al Trofeo Bonfiglio, non è mai riuscito a superare i turni di qualificazione di nessun importante torneo di singolare.

Jannik Sinner Genitori

In carica nel 2018, dopo aver perso al primo turno del torneo italiano di grado A nel 2017, è arrivato ai quarti di finale. Alla fine del 2018 aveva gareggiato in un solo evento junior. Degli eventi junior del Grande Slam, non ha mai partecipato. Sinner ha giocato un numero relativamente basso di tornei di alto livello, motivo per cui il suo ranking junior più alto in carriera era 133esimo.

Competenza nel settore

Prima di unirsi al circuito maschile ITF in EarlNel 2018, Sinner ha trascurato il circuito junior. All’inizio poteva avanzare solo agli eventi ITF Futures a causa del suo basso ranking. Anche così, nell’ultima parte dell’anno ha iniziato a ottenere wild card per gli eventi dell’ATP Challenger Tour, gestiti dall’Association of Tennis Professionals . Ha raggiunto il picco della classifica stagionale al numero 551 e ha vinto solo un titolo ITF, in doppio.

Le finali NextGen 2019 e un posto nella top 100

Quando Sinner vinse il Challenger ATP a Bergamo nel febbraio 2019, aveva solo 17 anni e 6 mesi, e non aveva mai vinto una partita a livello Challenger. Entrando nella storia, è diventato il primo nato nel 2001 a raggiungere una finale Challenger e il più giovane italiano a vincere un titolo Challenger. Con il titolo in suo possesso, è salito di 200 posizioni nella classifica ATP, raggiungendo il numero 324.

Il Sinner ha vinto la sua prima partita a livello di tournée agli Open d’Ungheria, sconfiggendo la wild card casalinga Máté Valkusz, dopo aver gareggiato in due tornei ITF Futures. Si è unito al torneo come fortunato perdente dell’ATP.All’ATP Challenger di Ostrava la settimana successiva, è avanzato alla finale per la seconda volta, perdendo alla fine contro Kamil Majchrzak.

Nella seconda parte dell’anno, Sinner ha trascorso più tempo gareggiando nell’ATP Tour piuttosto che nel Challenger Tour. Ha sconfitto Steve Johnson nel suo primo torneo ATP Masters agli Italian Open e, a luglio, ha vinto il Croatia Open Umag, diventando il primo giocatore del suo paese a entrare nella top 200.

Con il suo secondo titolo ATP Challenger il mese successivo a Lexington, si unì ad un club esclusivo di soli undici diciassettenni che avevano vinto più titoli Challenger.Sinner è arrivato al tabellone principale del suo primo torneo del Grande Slam agli US Open dopo aver perso in preparazione a Wimbledon. Nella sua prima partita, è stato sconfitto da Stan Wawrinka, che è al 24 ° posto nel mondo.

Alla fine, Sinner ha avuto una stagione solida. Diventando il giocatore più giovane in cinque anni a raggiungere una semifinale ATP, ha fatto la storia agli European Open come wild card. Nel processo, ha sconfitto Gaël Monfils, la testa di serie e il tredicesimo posto nella classifica mondiale, ottenendo la sua prima vittoria in carriera. tra i primi cinquanta. La settimana successiva, grazie a questa prestazione, riuscì finalmente a entrare nella top 100.

Con la sua bassa testa di serie e lo status di wild card italiana, Sinner si è guadagnata un posto nelle Next Gen ATP Finals 2019. Nel suo girone all’italiana, ha sconfitto Frances Tiafoe e Mikael Ymer, perdendo solo contro Ugo Humbert. Il titolo è stato vinto da Sinner dopo aver sconfitto Miomir Kecmanović in semifinale e poi sconfiggendo il numero 18 del mondo e la testa di serie Alex de Minaur in due set.

A pagina 34 Ha gareggiato nel suo torneo finale la settimana successiva, portando a casa il suo terzo titolo Challenger a Ortisei, Italia. Entrando nella storia, Sinner è diventato il giocatore più giovane a finire l’anno tra i primi 80 dai tempi di Rafael Nadal nel 2003, e ha concluso l’anno al numero 78 del mondo. Inoltre, è stato riconosciuto come il nuovo arrivato dell’anno ATP .

Ottieni il primo titolo ATP e raggiungi la top 40 nel 2020

L’anno successivo, nel 2020, Sinner ha perso contro Márton Fucsovics al secondo turno degli Australian Open, ma ha vinto la sua prima partita del tabellone principale del Grande Slam, sconfiggendo la wild card casalinga Max Purcell.

Sconfiggere il numero 10 del mondo David Goffin come wild card al Rotterdam Open è stato il suo primo campionato nella top ten.Dopo la pandemia di COVID-19, che ha interrotto l’ATP Tour, Sinner è tornato in campo e ha avuto una stagione di successo. Anche se è stato sconvolto al primo turno degli US Open da Karen Khachanov, ha giocato meglio in Europa.

Jannik Sinner Genitori
Jannik Sinner Genitori

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!