Jasmine Paolini Genitori

Spargi l'amore
Jasmine Paolini Genitori
Jasmine Paolini Genitori

Jasmine Paolini Genitori – La tennista Jasmine Paolini è nata il 4 gennaio 1996 a Castelnuovo di Garfagnana, in Italia. Ha vinto un titolo di singolare e tre titoli di doppio nel circuito principale, incluso il WTA 500 a Linz con Sara Errani, in quanto figlia di padre italiano di Lucca e madre di origini ghanesi e polacche . A gennaio 2024, la sua migliore classifica WTA in singolo era al 24° posto, mentre a febbraio dello stesso anno la sua migliore classifica WTA in doppio era al 53° posto.

2011–2016: apparizioni

Fu solo nel 2011 che iniziò a gareggiare negli eventi ITF. Nell’estate del 2013 ha gareggiato nel suo evento di debutto a Roma. Arrivò fino alla finale di un torneo da 10.000 dollari, perdendo in singolo contro Martina Caregaro e in doppio contro Claudia Giovine, ma non riuscì a vincere nessuno dei due campionati. Ha vinto il suo primo trofeo ad agosto al torneo da $ 10.000 di Locri, quando ha sconfitto in finale il giocatore francese Suvrijn; a settembre vince il suo primo titolo di doppio a S. Margherita di Pula con la compagna Giorgia Marchetti.

Prima di perdere contro Kasatkina nella sua prima partita da $ 25.000 a Telavi, in Georgia, ha sconfitto Anna Remondina vincendo il torneo di Viserba nel 2014. Alla fine dell’anno scende al 309° posto nella classifica WTA.Nel 2015 ha giocato ad aprile per la prima volta stagionale a causa di un infortunio. Ha partecipato per la prima volta alle qualificazioni di un torneo del circuito maggiore, utilizzando una wild card.

Agli Internazionali d’Italia di Roma viene eliminata in tre set da Monica Niculescu. È stata però nuovamente iscritta con una wild card, questa volta nel torneo di doppio in coppia con Cristiana Ferrando. Purtroppo i giovani italiani hanno perso contro i georgiani Gorgodze – Šapatava 3-6, 7-6. È riuscita ad arrivare in semifinale solo una volta, a novembre, a Bath, e alla fine dell’anno era stata retrocessa al 482esimo posto nella classifica WTA. Il resto della stagione è stato frustrante per lei.

Tornata a contendersi un titolo a Weston in coppia con l’Estable argentino, quasi tre anni dopo l’ultima finale di doppio ITF perde in finale contro Stewart e Sugnaux. Ha sconfitto il giocatore francese Andrianjafitrimo, ritiratosi dopo la prima partita, nella finale del torneo ITF di Santa Margherita di Pula ad aprile, conquistando il suo terzo titolo ITF. Dopo essere arrivata fino a Bad Salgau dai preliminari, è stata sconfitta in finale dalla tedesca Karpatsch.

Altre due volte nel corso della stagione è arrivata in finale, ma è stata sconfitta: a Mamaia da Jessica Pieri e a Clermont-Ferrand da Richèl Hogenkamp. Vincendo il titolo da $25.000 a Valencia, il secondo dell’anno, ha sconfitto Quirine Lemoine 6-1, 2-6, 6-4 in finale. Ha concluso l’anno due posizioni più in basso, ma grazie a questo risultato la sua migliore classifica è salita, portandola alla posizione 214.

2017: debutto della Fed Cup

La risalita del suo ranking gli ha permesso di qualificarsi per la prima volta ad un evento dello Slam, l’Australian Open. Tuttavia, è stata sconfitta dalla giocatrice slovacca Šramková nella sua prima partita.Mentre l’Italia era già stata eliminata dalla competizione, a febbraio ha ricevuto la sua prima convocazione in Fed Cup e ha giocato la partita di doppio contro la Slovacchia nel primo turno del Gruppo II del Mondo.

Insieme a Martina Trevisan, ritrova Šramková, che fa coppia con Schmiedlová. Gli azzurri conquistano il punto con il punteggio di 2-3 grazie al ritiro degli avversari, che sono in loro vantaggio sul 5-2. Anche se è riuscita a superare Najdenova e Smitková nelle fasi di qualificazione di aprile, è stata infine sconfitta nella fase finale dalla giocatrice ceca Vondroušová.

Riveste la maglia azzurra nei playoff della Fed Cup, questa volta in doppietta, ma questa volta il risultato è a favore dell’Italia; lui e Rosatello perdono in due set contro la coppia cinese Chuang e Hsu. Dopo aver perso nel secondo turno preliminare a Praga, avanza al secondo torneo Slam dell’anno al Roland Garros, dove perde nella sua prima partita contro Mattek-Sands, nonostante abbia vinto il primo set 6-4. Il secondo set si è concluso con una sconfitta per 2-6, 3-6.

Batti la favorita del torneo Tatjana Maria 6-4, 2-6, 6-1 nella finale da $ 100.000 di Marsiglia di giugno e conquista il suo campionato più illustre fino ad oggi. Perché grazie ai suoi risultati ora è al 132° posto. Dopo aver battuto Eden Silva nel turno di qualificazione di Wimbledon, ha perso nel turno successivo contro Fett 0-6, 6-1, 5-7, segnando la sua migliore uscita dallo Slam in carriera. Ha vinto solo una partita contro Carla Suárez Navarro, 34esima al mondo, dopo aver fallito la qualificazione a Bucarest.

Questa è stata la sua prima competizione su un circuito importante, ed è stato a Bastad che ha fatto il suo debutto su un circuito importante. La settimana successiva, ha cercato conforto ottenendo il suo primo titolo professionale a Woking, quando ha sconfitto il rumeno BuzɎrnescu in finale, mentre era in digiuno. Mentre gareggiava agli US Open, ha superato Cadantu nel turno di qualificazione prima di perdere contro Katō del Giappone.

Jasmine Paolini Genitori

Per la sua seconda apparizione in nazionale, ha affrontato l’agcontro Kontaveit a Canton, anche se è riuscito a vincere solo due partite . Le brutte qualificazioni a Tashkent, Linz e Lussemburgo non le hanno impedito di finire l’anno alla grande; ha infatti consolidato il quarto posto della classifica italiana grazie al contemporaneo crollo della vecchia guardia, ed è rimasta ampiamente nella top 150 mondiale.

primo titolo WTA (2018)

Mentre faceva il suo debutto stagionale alla sesta edizione dell’International Shenzhen, è rimasta imbattuta nei turni di qualificazione, battendo Schmiedlová e Lu. Il 1° gennaio, ha tentato di vincere il suo primo torneo del circuito WTA, ma ha perso contro la wild card Wang Yafan , un’altra giocatrice cinese, 6-0, 6-4. Nel torneo precedente era stata eliminata anche al primo turno delle qualificazioni agli Australian Open, perdendo contro Barbora Krejčiková 6-2, 6-1.

Al Premier di San Pietroburgo, ha avuto la stessa sorte contro Danka Kovinić. Vestita nuovamente la maglia azzurra, disputa la Fed Cup nel primo turno del Girone II del Mondiale a Chieti contro la Spagna. Nella prima partita affronta Carla Suárez Navarro, che perde 6-2, 6-3. Tornato in campo dopo il risultato dell’Italia, prende parte ad un inedito double con la giovanissima esordiente Elisabetta Cocciaretto. Ininfluente, però, per il passaggio agli ottavi la sconfitta contro lo spagnolo García-Pérez, Martínez Sánchez.

Anche se ha superato il turno di qualificazione di Budapest ed è arrivata al tabellone principale dell’Acapulco International vincendo su Seguel e Khazaniuk, ha perso la sua prima partita nel tabellone principale, 6-3, 6-1, contro la quarta testa di serie Shuai Zhang della Cina. . Due tornei ITF da $ 60.000 l’avevano già portata al secondo turno quando ha tentato di qualificarsi a Monterrey; questa volta è arrivata al terzo e ultimo turno, ma è stata sconfitta in tre set da Arconada.

Ad aprile è arrivata al tabellone principale del torneo WTA di Bogotà e ha vinto il suo primo torneo in assoluto, un 6-0. Vittoria per 6-2 sulla qualificata australiana Lizette Cabrera. Tuttavia, ha perso al secondo turno contro una giovane wild card colombiana, Emiliana Arango, 7-6 , 6-1 . Seguì un ritorno agli spareggi della Fed Cup contro il Belgio, quando perse in due set sia nel singolare che nell’ormai insignificante incontro di doppio . Deborah Chiesa e Flipkens/Mertens.

Mentre gareggiava nelle qualificazioni WTA di Praga alla fine di aprile, è risorta come Lucky Loser dopo aver perso nel round finale contro Antonia Lottner. Zhang ha interrotto ancora una volta il cammino di Jasmine, questa volta vincendo con il punteggio di 6-4, 6-3. Il 1° maggio ha sconfitto Daria Kasatkina, la sua prima vittoria in carriera contro una delle prime 20 giocatrici, con un punteggio di 7-6, 6-3. Ha poi superato Anna Karolina Schmiedlová, portandola al suo primo quarto di finale in un torneo WTA .

Per il secondo anno consecutivo ha perso al primo turno delle qualificazioni al Roland Garros; questo è successo due volte sull’erba, a Birmingham e Wimbledon. Ora è tornata nel tabellone principale di un torneo del circuito, ma viene battuta 6-4, 6-0 da Laura Siegmund. Flushing Meadow, l’ultimo Slam della stagione, è stato il suo debutto in un torneo di qualificazione. Ha sconfitto la cinese Lu al primo turno, ma ha perso contro la ceca Petra Muchová al secondo.

Dopo essere tornata in Italia, ha gareggiato in un torneo da $ 25.000 a Bagnatica, dove è arrivata alla finale sia nel singolo che nel doppio. Nel singolare ha perso in tre set contro Kaja Juvan, mentre nel doppio ha perso contro Giorgia Marchetti e Camilla Rosatello insieme a Deborah Chiesa. Verso la fine della stagione, Paolini ha ottenuto una serie di pessimi risultati che l’hanno portata a scendere appena al di sotto dei primi 200 nella classifica WTA.

È stata sconfitta da Veronika Kudermetova nella sua prima partita al torneo di qualificazione dell’Australian Open per il terzo anno consecutivo. riga. Anche se ha perso la sua prima partita di qualificazione a San Pietroburgo contro la Samsonova, ha vinto la seconda a Budapest prima di perdere nel turno finale contro la spagnola Garcia-Pérez.

Jasmine Paolini Genitori
Jasmine Paolini Genitori

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!