John Creasy Storia Vera

Spargi l'amore
John Creasy Storia Vera
John Creasy Storia Vera

John Creasy Storia Vera – Brian Helgeland e Tony Scott hanno collaborato al thriller d’azione del 2004 Man on Fire. Il romanzo omonimo, scritto nel 1980 da A. J. Quinnell, è servito come base. Nel 1987, un adattamento cinematografico del libro uscì nei cinema.

Pitta Fanning interpreta Lupita “Pita” Ramos, una bambina di nove anni, e Denzel Washington interpreta John Creasy, un ex ufficiale SAD/SOG della CIA diventato guardia del corpo che scatena una furia omicida a Città del Messico dopo che la sua accusa è stata rapita. Creasy è depresso e ubriaco.

Tra i membri del cast di supporto ci sono Mickey Rourke, Rachel Ticotin, Giancarlo Giannini, Radha Mitchell e Marc Anthony.Il film ha ricevuto un’ampia gamma di critiche. Il suo costo di produzione è stato di 60-70 milioni di dollari, ma ha incassato 130 milioni di dollari in tutto il mondo.

Complotto

L’ex agente SAD / SOG della CIA John Creasy fa visita all’amico di lunga data Paul Rayburn in Messico nel 2003. La polizza assicurativa sul rapimento di Samuel Ramos, una casa automobilistica messicana, viene attivata quando Rayburn lo assume come guardia del corpo per la figlia di Ramos Lupita.

Creasy cerca di togliersi la vita a causa dell’esaurimento, del rimorso per le sue azioni mentre prestava servizio nella CIA e dell’alcolismo, ma la sua pistola spara. Se Rayburn avesse tirato fuori il vecchio detto “un proiettile dice sempre la verità”, inizierà a chiedersi se la sua vita sarebbe stata abbreviata.

Ora che sembra più forte di prima, Creasy smette di bere e trova conforto nella sua Bibbia mentre si impegna pienamente a proteggere Pita. Più lavora con Pita per correggere la sua forma di nuoto, più si avvicinano.

Mentre aspettano fuori dalla lezione di piano di Pita, Creasy nota l’auto che li ha seguiti prima; la strada era stata chiusa da due agenti federali. Scopre che Pita sta per essere rapita e riesce a uccidere quattro dei suoi rapitori, compresi gli agenti di polizia; tuttavia, si ferisce gravemente e Pita viene presa in seguito.

Dopo che Creasy è stato incriminato, la giornalista Mariana Garcia Guerrero ha sollevato dubbi sull’autenticità della storia. Per proteggere Creasy dalla polizia corrotta, l’agente dell’AFI Miguel Manzano lo trasporta in una struttura veterinaria.

Produzione

Tony Scott aveva già provato ad adattare il libro di AJ Quinnell del 1983 in un film l’anno prima, cosa che portò al film del 1981. Paul Davies, un giornalista, ha ipotizzato che gli studi probabilmente non si fidassero di Scott per il suo secondo film perché il suo unico credito come regista era The Hunger del 1983.

Scott Glenn ha interpretato Creasy nel film d’esordio in lingua inglese di Élie Chouraqui, Man on Fire. Sia il libro che il film sono ambientati in Italia, che all’epoca era un noto punto caldo di rapimenti.Arnon Milchan, che è stato coinvolto sia in 1987 che in questo remake, ha chiesto a Scott se fosse ancora interessato dopo che Michael Bay e Antoine Fuqua sono stati considerati come possibili registi per il remake.

Tuttavia, la 20th Century Fox ha insistito affinché l’ambientazione del film fosse l’Italia. era originariamente ambientato a Napoli in una versione precedente della sceneggiatura, ma secondo i primi rapporti, le riprese si sono svolte a Città del Messico come una strana controfigura.

Data la relativa rarità dei rapimenti in Italia negli anni 2000, Scott ha sostenuto che qualsiasi ambientazione nel paese richiederebbe un nuovo periodo di tempo per il film. L’ambientazione del film del 2004 era Città del Messico per ragioni sia rivelate che implicite, come l’alto tasso di rapimenti della città .

Rika Balletto divenne Lisa Martin Ramos e Lupita “Pita” Ramos divenne in seguito Pinta Balletto . Come Samuel Ramos, Ettore Balletto divenne. Inizialmente era stato previsto che Robert De Niro avrebbe interpretato Creasy. Scott ha preso la decisione finale sul casting per il ruolo di Creasy dopo aver considerato Gene Hackman e Washington. Rayburn è stato originariamente interpretato da Marlon Brando.

Il saluto

Man on Fire è uscito in 2.980 cinema statunitensi il 23 aprile 2004 e ha incassato 22.751.490 dollari, piazzandosi al primo posto con una media di 7.634 dollari al botteghino. Dalla sua distribuzione più ampia in 2.

986 cinema, il film ha incassato 130.293.714 dollari a livello globale, con il Nord America che ha contribuito con 77.911.774 dollari e altrove 52.381.940 dollari. Il budget di produzione era di 60-70 milioni di dollari…. nel terzo Il film ha incassato circa 123 milioni di dollari negli Stati Uniti dalle vendite e dal noleggio di home video, rendendolo un enorme successo.

Valutazione critica

Con una valutazione media di 5,30 su 10 e un 39% di consensi, la foto ha 168 recensioni su Rotten Tomatoes. Il giudizio generale è che “la solida azione di Man on Fire e il cast di prim’ordine sono vanificati da una storia implacabilmente cupa che diventa più difficile da sopportare man mano che va avanti”.

John Creasy Storia Vera

recensioni” con una valutazione di 47 su 100 calcolata su 36 punteggi. secondo in Audiences ha dato al film un voto “A−” su una scala da A a F, come riportato dal sondaggio di CinemaScore. Nell’anno 19.Secondo un articolo di giornale scritto da Paul Davies, un recensore americano che non era d’accordo con il vigilantismo di Creasy, Man on Fire ha ricevuto recensioni “un po’ tutt’altro che gentili” negli Stati Uniti.

Davies afferma che “la maggior parte dei critici non ha notato” il fatto che Creasy non provava “piacere sadico” in tuccide poiché, come dice, Creasy non amava fare del male a persone innocenti e agiva solo per ottenere informazioni sul rapimento di Pita Ramos.

Uno dei motivi per cui il romanzo è stato ben accolto da A. J. Quinnell è stato l’uso frequente del linguaggio di Quinnell da parte del film. Il dodicesimo È opinione di Quinnell che agli sceneggiatori “piace lasciare il segno sul prodotto”.

adattamenti da libro a film, Quinnell ha continuato dicendo che gli scrittori “hanno fatto un buon lavoro con Man On Fire e ho adorato l’alchimia tra Creasy e la ragazza” e che il ritratto di Creasy da parte di Denzel Washington è stato davvero notevole.

Il video descrive scene violente e il modo sbagliato di mostrare la rabbia può avere risultati disastrosi. Il funzionario dell’Ufficio studi militari stranieri Kevin Freese afferma che “gran parte del pubblico è sfuggito alla comprensione” quando i fratelli Arizmendi nella vita reale erano collegati ai fratelli Sánchez immaginari. La la

Ricordi di tempi passati

Come risultato delle ribellioni nelle colonie greche ioniche contro i governanti dell’impero achemenide, seguì la prima invasione persiana della Grecia. Questo genere di cose accadeva continuamente in Egitto; quando l’impero achemenide era giovane e in forte espansione nel 500 a.

C., avrebbe potuto facilmente cadere vittima di controversie tra le città sottomesse, come spesso accadeva e finiva con l’uso della forza imperiale.duecentocinquantunesimo Avviando uno sforzo di colonizzazione nella penisola balcanica, il re Dario I di Persia aveva conquistato la Tracia e si era alleato con il Regno di Macedonia prima della rivolta in Ionia.

In risposta a questo approccio energico, le poleis greche si unirono alle loro colonie asiatiche in rivolta, mettendo in pericolo le fondamenta dell’Impero persiano. Pertanto, sostenere l’insurrezione ha fornito la scusa ideale per screditare politicamente l’avversario e fargli rispondere del suo ruolo.

La ribellione ionica avvenne dopo che Lidia e Mileto, sotto la guida del satrapo Artaferne e del tiranno Aristagora, fallirono nel loro attacco combinato a Naxos.La consapevolezza che il satrapo lo avrebbe deposto portò il primo ad abdicare e a proclamare la democrazia dopo la sconfitta.

Sovrastando i propri governanti e stabilendo un governo democratico, il popolo delle altre colonie greche della Ionia seguì l’esempio, basando le proprie azioni sul successo del rovesciamento di Ippia da parte di Clistene e sull’istituzione della democrazia ad Atene.

Atene ed Eretria furono le uniche città della sua terra natale a rispondere alla richiesta di aiuto militare di Aristagora; Atene inviò venti navi ed Eretria cinque. Aristagora intendeva sfruttare la rivolta per liberare le poleis dal dominio persiano e promuovere l’instaurazione di sistemi democratici.

L’instaurazione della democrazia da parte della città di Atene nel VI secolo aC è il punto di partenza di una reazione a catena che culmina nel suo coinvolgimento nella rivolta. Nel 510 a.C., gli Ateniesi riuscirono a spodestare Ippia con l’aiuto di Cleomene I, re di Sparta.

Per 36 anni Ippia e suo padre esercitarono un potere tirannico su Atene. Mentre era ospite al palazzo di Artaferne a Sardi, Ippia riuscì a negoziare un ritorno al potere per i persiani; in cambio, diede ai persiani i suoi consigli esperti su come sconfiggere gli Ateniesi in battaglia.

Durante questo periodo, Cleomene approvò un’oligarchia autocratica guidata da Isagora. Prima del suo esilio, Isagora aveva combattuto per le riforme che Clistene aveva desiderato e per le quali il popolo si era mobilitato dietro di lui.

Una prima battuta d’arresto nel tentativo di stabilire un’amministrazione oligarchica basata sul modello spartano fu la rivolta che rovesciò Isagora e lasciò Cleomene impotente nell’arena politica di Atene . Nel 507 a.C. Clistene tornò in città, dove fu accolto calorosamente e gli fu concessa l’autorità di istituire le riforme democratiche che gli avrebbero portato fama.

John Creasy Storia Vera
John Creasy Storia Vera

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!