Marina Grande Claudio Amendola

Spargi l'amore
Marina Grande Claudio Amendola
Marina Grande Claudio Amendola

Marina Grande Claudio Amendola – Il regista, conduttore televisivo e attore italiano Claudio Amendola è nato il 16 febbraio 1963 a Roma. Oltre ad essere pronipote del regista Mario Amendola e figlio della doppiatrice Alessia Amendola, è nato a Roma da genitori di Ascendenza romana, siciliana e pugliese. L’attore Ferruccio Savagnone e la doppiatrice Rita Savagnone erano i suoi genitori. Trascorre gli anni della sua formazione nella zona Balduina del Trionfale di Roma.

Carriera

Il suo impiego come commesso e operaio è iniziato dopo aver terminato la terza media. Debuttando alla tenera età di diciannove anni, ha interpretato il pugile ebreo Davide Sonnino nella miniserie televisiva del 1982 Storia d’amore e d’amica.

Ha continuato a recitare in diverse commedie italiane negli anni ’80, tra cui Vacanze in America, Vacanze di Natale e Amarsi un po’… Subito dopo, è passata a parti più drammatiche, come in Ultrà di Ricky Tognazzi e in Ultrà di Massimo Daiuto. Mery Forever, entrambi scritti da Marco Risi. Ha ottenuto il riconoscimento per la prima volta a metà degli anni ’90 come attore in fiction italiane come “I mitici” e “Colpo gobbo a Milano”, andate in onda nelle loro prime stagioni.

Ha interpretato i ruoli di Capitano Nord ne Il partigiano Johnny, Guido Chiesa e Manlio Germano, politico di Alleanza Nazionale ed ex neofascista in Caterina va in città. di Paolo Virzì. Antonio Palombelli nell’episodio del 1986 della miniserie televisiva Vacanze di Professione, andata in onda nel 1987 e con protagonisti Jerry Calà e Isabella Ferrari.

È stato nominato miglior attore non protagonista dallo stimato David di Donatello per il suo lavoro in Un’altra vita, interpretato anche da Silvio Orlando e Antonello Fassari.Il film drammatico del 1998 Mare Largo è stato girato da lui e Isabella Ferrari. Nel 1999 interpreta il ruolo del Rinnegato al fianco di Nino Manfredi e Luigi Magni nel film La carbonara.

Insieme a Carlo Buccirosso, ha interpretato un calciatore dell’Inter in pensione nel film del 2000 Il grande botto. Nel film Napoleone del 2002, ha interpretato il ruolo di Gioacchino Murat. Ha condotto per la prima volta il programma del sabato sera di Rai Uno, “Amore mio”, mentre era in Italia.

La miniserie La caccia, diretta da Massimo Spano e interpretata da Alessio Boni e Simona Cavallari, ha terminato le riprese all’inizio del 2005. Claudio ha recitato insieme a Elisabetta Rocchetti ed Enzo Salvi quell’anno in Il Ritorno del Monnezza di Carlo Vanzina, interpretando il ruolo di Nico Giraldi. figlio. Ha poi dedicato l’anno successivo alla fiction, apparendo in 48 ore e nel successo di sei stagioni I Cesaroni su Canale 5 . Basato sulla popolare serie spagnola Los Serrano, lo spettacolo ne è un adattamento.

Fratello e sorella di Sergio Citti è stato girato dal 2002 al 2005 e lui ne ha recitato. Hai recitato insieme ad Antonio Catania e Veronica Pivetti nel film Viaggio in Italia—Una favola vera del 2007, diretto da Luca Miniero e Paolo Genovese, in cui interpretavi il ruolo di un frate. Nello stesso anno è stato co-protagonista insieme alla showgirl Valeria Marini e all’ex Miss Italia Cristina Chiabotto del popolare programma di Canale 5 Scherzi a parte. Insieme a Teo Mammucari e Belén Rodríguez, ha co-condotto una nuova edizione nel 2009.

Ha interpretato l’ispettore Bruno Miranda, incaricato di risolvere una serie di casi misteriosi, nelle riprese estive del 2009 di Tutti per Bruno, una serie TV adattata dalla serie spagnola Los hombres de Paco. Ha assunto la conduzione de Le Iene dal 15 marzo 2012, quando Alessandro Gassmann era impegnato a dirigere il suo primo lungometraggio.

Ha debuttato alla regia con la commedia del 2014 La mossa del pinguino, con la madre Rita e la figlia Alessia. Suburra, thriller girato nella Roma contemporanea e diretto da Stefano Sollima, ha segnato il suo trionfale ritorno sul grande schermo nell’autunno del 2015. Ha interpretato il ruolo di Samurai, un neofascista che ha preso spunto da Massimo Carminati per passare a diventare un famigerato politico e criminale romano, nel film.

Nel 2016 è giudice della stagione inaugurale del nuovo programma di Canale 5 Pequeños gigantes, successivamente ribattezzato Real Time con l’adattamento italiano del nome originale Piccoli gigantis. Ha fatto il suo ritorno alla regia nella primavera del 2017 con il film noir-gangster Il Permisso – 48 ore fuori, in cui recitava insieme a Giacomo Ferrara, Valentina Bellè e Luca Argentero.

Sul finire del 2017 appare nella commedia Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani, con Antonio Albanese e Paola Cortellesi. Il suo ritorno al cinema, nella primavera del 2018, è con Hotel Gagarin di Simone Spada. Dal 2018 ha raggiunto il suo obiettivo interpretando il commissario Guerrieri nella serie Nero a mezzo di Marco Pontecorvo.

Nel 2021 è tornato trionfalmente al cinema con Ritorno a Coccia di Morto, seguito del suo film del 2017 Come un gatto sulla tangenziale. Nello stesso anno è stato giudice della puntata pilota di Stella nella stella, nuovo programma di Canale 5. Sono state dirette sia la terza stagione di Nero a mezzo che il lungometraggio I cassamortarida lui nel 2022, segnando il suo ritorno in campo.

Marina Grande Claudio Amendola

Sarà protagonista e regista de Il Patriarca, adattamento della serie spagnola Vivir sin permiso, che debutterà su Canale 5 nel 2023. Dal 22 novembre 2023 è giudice titolare del talent show di Gerry Scotti Io canto Generation su Canale 5. .

Vita privata

Dal matrimonio con la doppiatrice Marina Grande, durato dal 1983 al 1997, ha avuto due figlie, Alessia e Giulia, divenuta suo nonno nel 2010 all’età di 47. Dopo aver conosciuto l’attrice Francesca Neri sul set di Le mani forti nel 1997, hanno iniziato a frequentarsi e alla fine hanno avuto un figlio, Rocco, nel 1999. Sono stati fidanzati per tredici anni prima di decidere di sposarsi in segreto l’11 dicembre 2010. in New York. Dopo 25 anni di matrimonio, hanno divorziato nell’ottobre 2022. Nell’anno 19.

Nel 2004, lui e sua moglie Bess hanno fondato la Movie SRL. È anche un produttore.Ha aperto l’Osteria del Parco a Valmontone nel giugno 2010 e Frezza-cucina de coccio a Roma nel novembre 2022, dopo aver precedentemente gestito L’ultima Follia nel quartiere Trastevere di Roma dal 1990 al 1994. Sono presenti citazioni per in, e .

Dà molta attenzione alla Roma.Dopo aver subito un infarto inaspettato nel settembre 2017, la moglie Francesca ha assicurato che arrivasse tempestivamente al Policlinico Umberto I di Roma, dove è stato ricoverato nel reparto di cardiochirurgia. La sua salute era migliorata al punto che avrebbe potuto essere dimesso il giorno successivo. È sceso a 12 kg dopo aver smesso di fumare dopo essersi ammalato. Secondo un’intervista rilasciata a Belve nel marzo 2023, è riuscito a superare la sua dipendenza da cocaina grazie ai suoi figli.

Azioni legali intraprese da un giudice

Dopo aver scontato una pena di 19 anni a Regina Coeli per sottrazione illecita di benzina, nel 1995 partecipò, insieme ad altri personaggi famosi come Gioia Scola, Maurizio Mattioli, Bruno Giordano, Vincenzo D’Amico, a una grande indagine nazionale per traffico di stupefacenti. altri. “L’atto non costituisce reato.” È stato dichiarato non colpevole un anno dopo che il pubblico ministero aveva chiesto il suo processo. La giuria ha deciso che effettivamente usava cocaina, ma non la distribuiva. 29 e 30

Opinioni su questioni di ordine pubblico

I suoi forti legami con Rifondazione Comunista e le tendenze politiche di sinistra sono stati un tema costante per tutta la sua vita. Lo ha fatto nel 2012, ribadendo il suo ateismo e il sostegno all’ideologia comunista.Quando il conduttore Massimo Giannini lo accusò di essere un “ex comunista” nella puntata di Ballarò del 24 febbraio 2015, lui ribatté dicendo che era un “comunista, senza ex”.

Nel maggio dell’anno successivo seguì uno scontro con il leader della Lega Nord Matteo Salvini dopo che la sua visita al quartiere Garbatella di Roma fu rinviata. citato come in Ma il 4 aprile 2018, ha fatto notizia affermando che Salvini sarebbe stato “il politico più capace degli ultimi 20 anni”, un’accusa su cui ha successivamente ribattuto in una serie di interviste.

Per quanto riguarda la vita privata, Claudio Amendola ha avuto in passato relazioni con Marina Grande e ha avuto un lungo matrimonio con Francesca Neri, conclusosi nel 2022 con l’annuncio formale della separazione. Possiamo scoprire chi era la prima moglie dell’attore se esaminiamo la sua storia di vita e la sua biografia.

Non si sa nulla della vita di Marina Grande dopo il matrimonio con Claudio Amendola. Il suo ex marito è stato sorprendentemente silenzioso riguardo a lei nelle interviste e la nostra conoscenza del suo passato è limitata. Proprio come la vita personale dell’ex moglie di Claudio Amendola, la sua ubicazione ci è sconosciuta perché è completamente segreta.

Secondo RaiNews, Marina Grande e Claudio Amendola hanno messo al mondo le figlie gemelle, Giulia e Alessia, nel 1983, anno del loro matrimonio .Nel 1996, lo stesso anno in cui finisce il matrimonio, Claudio Amendola inizia una storia d’amore con Francesca Neri, che diventerà poi la sua seconda moglie e madre del suo terzo figlio Rocco. Mentre erano colleghi, i due si sono conosciuti.Un lungo matrimonio con l’ultima compagna di Claudio Amendola si è concluso formalmente nel 2022 con l’annuncio della separazione da parte della coppia.

Marina Grande Claudio Amendola
Marina Grande Claudio Amendola

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro

Rilevato blocco pubblicità!!!

Abbiamo rilevato che stai utilizzando estensioni per bloccare gli annunci. Sostienici disabilitando il blocco degli annunci.

error: Il contenuto è protetto !!